TOP

ARPA Emilia-Romagna

ARPA Emilia-Romagna è l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente, fondata nel 1985 come organo tecnico della Regione Emilia-Romagna.

Le sue attività riguardano il controllo ambientale, la sorveglianza delle attività umane ed il loro impatto sull’ambiente, la gestione del sistema regionale di informazione ambientale, relativamente a tutti i tipi di inquinanti chimici, biologici e fisici in tutte le matrici ambientali.

Il Servizio Idro-Meteo-Clima di ARPA Emilia-Romagna (ARPA-SIMC), con uno staff di circa 90 persone tra le sedi di Bologna e Parma, svolge attività operative e di ricerca in meteorologia, climatologia, idrologia ed agrometeorologia, radameteorologia, meteorologia ambientale, e telerilevamento.

ARPA-SIMC lavora attivamente nei settori della modellistica previsionale numerica e probabilistica  ai fini della valutazione dei rischi meteo-idrologici, nella previsione a brevissimo termine per gli eventi meteorologici estremi, e nelle previsioni stagionali anche ai fini della gestione delle risorse idriche e territoriali. ARPA-SIMC sviluppa sistemi integrati, basati su modelli e GIS per supportare le politiche regionali sulla protezione e gestione del territorio.

ARPA-SIMC è specialmente coinvolto nella ricerca sul cambiamento climatico a livello internazionale e nazionale, attraverso la regionalizzazione e la mappatura del CC, il monitoraggio climatico, delle condizioni idrologiche e dei fiumi della regione, collaborando con i Dipartimenti regionali per la protezione ambientale, l’agricoltura, la protezione civile, l’energia e la salute. ARPA-SIMC partecipa al Centro Europeo per le Previsioni a Medio Termine (ECMWF) e ad altre organizzazioni internazionali, e ai programmi EU sul cambiamento climatico, i suoi effetti, la mitigazione e l’adattamento.