TOP

Comune di Bologna

Comune di Bologna

Bologna, con una estensione approssimativa di 14 ettari ed una popolazione di circa 380.000 abitanti, costituisce uno nodo strategico della rete stradale e ferroviaria nazionale.
L’economia locale è basata sulle piccole e medie imprese, che possiedono una reputazione di prestigio ed una rilevanza nazionale, e che contribuiscono in maniera rilevante alla ricchezza del territorio.
Molto importante è il centro fieristico della città, che ospita eventi di rilievo su scala nazionale ed internazionale.
La città è anche famosa per la sua antica università, fondata nel 1088, considerata la più antica in Europa: sono circa 85.000 gli studenti che vivono nella città o gravitano intorno ad essa, e che contribuiscono alla sua peculiarità

Bologna è un membro fondatore di ICLEI, la rete internazionale delle pubbliche amministrazioni per la sostenibilità, partner di Eurocities e di Agenda Locale 21 in Italia.
Con l’adesione agli Aalborg Commitments (2006) e al Patto dei Sindaci (2008), la città di Bologna rafforza la sua presenza in un network di città europee attive nel campo dello sviluppo sostenibile, che punta ad elaborare soluzioni per una più corretta gestione delle risorse in un momento di profondi cambiamenti economici e sociali.

Dal 2003 il Bilancio Ambientale entra fra gli strumenti di programmazione del Comune e si consolida progressivamente divenendo punto di riferimento per l’analisi dello stato di salute e delle politiche del territorio.
Il Comune di Bologna è da anni impegnato in numerosi progetti europei incentrati sulla tutela dell’ambiente e sulla riqualificazione urbana.
Alcuni dei progetti dell’Amministrazione su cui è impegnato il Settore Ambiente ed Energia sono: GAIA, partnership pubblico privata per la forestazione urbana, Urban API, che utilizza nuove tecnologie connesse alla pianificazione urbana e ambientale, e diversi progetti sul tema dell’energia: GovernEE, 3NCULT, Sustainable Now.

Importante è anche l’elaborazione del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile, che elabora una serie di azioni per aumentare l’efficienza energetica e l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili sul territorio.
Le aree di intervento sono il settore edilizio, il terziario, la produzione locale di energia, l’industria, la mobilità e le strutture pubbliche. Attraverso percorsi partecipati ed accordi con attori presenti sul territorio, si è registrato un incremento costante negli investimenti e nelle azioni realizzate, ed una conseguente riduzione costante delle emissioni.